Esplora la Sicilia

Trapani e la Sicilia

Trapani si trova all’estrema punta ad ovest della Sicilia. Qualcuno ha detto che a Trapani finisce l’Italia. Noi crediamo piuttosto che a Trapani inizi la Sicilia. Anzi, diremmo di più: Trapani è il centro del Mediterraneo, crocevia di conoscenze, culture e civiltà.

E Trapani, nel bene e nel male, è stata la porta di entrata e di uscita di chiunque ha provato a conoscere la Sicilia e l’Italia ma anche l’Europa.

A poche miglia dall’Africa e nel cuore del mare più bello del mondo, il Mar Tirreno, Trapani è una cittadina avvolta per tre lati dal mare, ai piedi del monte Erice, uno dei luoghi più sacri e magici dell’antichità. Sonnecchiando pigramente, Trapani custodisce nel suo territorio luoghi e siti che hanno fatto la storia del Mediterraneo e della Sicilia, insieme ad una natura forte e bellissima, dolce e severa, che offre esperienze uniche lungo le sue coste, nelle sue isole, ai piedi di montagne e rocce da brividi a strapiombo sul mare, tra i suoi golfi e le sue baie e attraverso le mille colline di una campagna che dolcemente si perde tra il sale, il vento e la vigna, dove l’uomo ha lavorato la terra con amore da sempre.

Il territorio della Sicilia dell’Ovest

Il faro di Porcelli

Mentre la Sicilia dell’Est ha subito la forte l’influenza greco-romana-bizantina e la sua terra ne è la testimonianza per il visitatore o viaggiatore (da Messina ad Agrigento passando per Siracusa), ad Ovest invece, gli Elimi prima, i Fenici e gli Arabi poi, hanno plasmato il territorio, le città’, i borghi, le usanze e la vita di tutti i giorni ed ancora oggi l’occhio attento e sensibile scopre con somma sorpresa l’altra Sicilia. Quella Sicilia dove Palermo è il saggio guardiano di una  terra ermetica e bellissima, misteriosa e gelosa, melanconica  e ansiosa.

Torre Ligny, Trapani

Un viaggio alla scoperta di questo territorio antichissimo richiede almeno una decina di giorni spostandosi da Palermo, giù per la costa, fino a Trapani, con escursioni nel territorio all’interno verso Salemi e Caltagirone, passando per la Tonnara di Scopello e la Riserva Naturale dello Zingaro, le rovine di Segesta ed Erice, uno dei borghi antichi più belli d’Italia, e così via fino alla riserva naturale dello Stagnone di Marsala e all’enigmatica e bellissima isola di Mozia. E poi ancora più giù fino a raggiungere Selinunte, il più grande sito archeologico d’Europa.

A Trapani, tra le saline a sud, le verdi colline disseminate di vecchi bagli a est, Erice a ovest e la strada costiera a Nord che porta verso la riserva di Monte Cafone e a S. Vito Lo Capo, c’è l’imbarazzo della scelta per chi volesse scoprire il territorio tra un’immersione e l’altra.

Le nostre escursioni

Mezza giornata:

  1. Passeggiata nel centro storico di Trapani fino alla Torre di Ligny con visita al Museo Pepoli.
  2. Escursione col trenino o in bicicletta alle Saline di Trapani (preferibile nel  pomeriggio).
  3. Escursione in gommone o in barca lungo la costa di Trapani verso Pizzo Lungo fino al borgo di Bonagia con sosta all’isolotto degli Asinelli per lo snorkeling e una nuotata (incluso il pranzo a Bonagia).
  4. Escursione ad Erice. Si sale con la funivia e si gira il paese a piedi (pranzo in un ristorante locale).

Trapani

Giornaliera:

  1. Escursione a Marsala. Visita del centro storico, riserva dello Stagnone e Isola di Mozia. Pranzo allo Stagnone.
  2. Escursione alle rovine di Segesta con pranzo in un baglio nella campagna.
  3. Escursione a Salemi e lungo la via degli Antichi Bagli con sosta facoltativa a Mazara del Vallo.
  4. Escursione a Palermo con pranzo in città’.
  5. Escursione a Mazara del Vallo, visita del centro storico, pranzo e gita a Sambuco di Sicilia e alle rovine di Selinunte.
  6. Escursione a Castelvetrano visita del centro storico pranzo e gita alle rovine di Selinunte.
  7. Escursioni varie alle Isole Egadi: Favignana, Levanzo e Marettimo. Con gommone privato o con barche collettive (vela o motore).
  8. Escursione in gommone o barca motore lungo la costa, da Trapani fino alla Riserva di Monte Cofano, oppure da Trapani lungo le Saline fino allo Stagnone di Marsala.
  9. Per gli amanti del trekking escursione a piedi fino a Erice oppure sul Monte Cofano.
  10. Speciale per gli innamorati snorkeling al faro di Porcelli al largo di Trapani con aperitivo e stuzzichini locali al Tramonto.

Per chi volesse continuare l’esplorazione del territorio liberamente, da Trapani è collegata tutti i giorni con l’isola di Pantelleria. Mentre a sole due ora da Trapani, da Porto Empedocle è possibile prendere il traghetto per le isole di Lampedusa e Linosa.

Nel solo periodo estivo Trapani è anche collegata con l’isola di Ustica.

Per gli amanti del mare (spiaggia o rocce) nei dintorni di Trapani si consigliano le spiagge o insenature della Riserva del Monte Cofano, Macari, S.Vito Lo Capo e Scopello.